Rimuovere calcare
19/12/23

Come togliere il calcare più ostinato dalle superfici di casa? Tutti i metodi infallibili

Il calcare è il peggior nemico di ogni superficie. Box doccia, sanitari, rubinetti, e fornelli a lungo andare possono apparire sporchi e opachi. Ecco qualche trucco per liberarsi del calcare una volta per tutte!

Nonostante la tua attenzione nell’organizzare le pulizie settimanali di casa, avrai sicuramente notato che la formazione del calcare è inevitabile su tutte quelle superfici a contatto con l’acqua.

Con il tempo, questi accumuli, oltre ad apparire antiestetici, rischiano di danneggiare e ostruire gli elettrodomestici, le superfici e la rubinetteria del bagno e della cucina.

Ecco perché è importante rimuovere il calcare efficacemente.

Come togliere il calcare dall’ambiente più umido di casa: il bagno

Doccia e sanitari sono le vittime numero uno del calcare: le incrostazioni sono sempre pronte a sedimentarsi in ogni angolo della stanza.

Avere un bagno sempre splendente però è possibile: vediamo come!

Togliere il calcare dal box doccia

Innanzitutto, è importante prevenire il formarsi del calcare avendo cura di asciugare la doccia dopo ogni utilizzo. Spruzza uno sgrassatore multisuperficie su piastrelle, pareti interne, soffione e scarico, lasciando in posa per qualche minuto prima di strofinare il tutto con una spugna morbida.

E se il tuo box doccia in vetro fosse rovinato dal calcare? Contro il vetro opacizzato, i rimedi sono numerosi. Il consiglio per togliere il calcare dal vetro è quello di utilizzare prodotti specifici ma delicati, come quelli della linea Ecological di Care Plus Protect.

Togliere il calcare ostinato dal WC

Per una pulizia profonda del gabinetto, puoi cospargere le pareti e il fondo della tazza con abbondante candeggina e lasciare agire per tutta la notte. Il giorno seguente ti basterà strofinare la superficie fino in fondo, munendoti di guanti e spugna ruvida, e tirare lo sciacquone per eliminare i residui.

E in cucina? Come pulire l'acciaio inox dal calcare

L’acciaio è sicuramente uno dei materiali più applicati in cucina, tra lavabo, fornello e cappa. Sebbene sia molto resistente, è naturale vada incontro ad un processo di ossidazione. Come pulire l'acciaio inox dal calcare senza rovinarlo ed intaccarne la brillantezza?

Il primo consiglio è quello di non utilizzare prodotti troppo aggressivi, poiché tendono a corrodere i metalli e rovinare le superfici. Puoi creare tu stesso un composto delicato: ti basterà miscelare dell’acqua calda con un po’ di detersivo per piatti e spruzzarlo sulle superfici da pulire. Lascia in posa per qualche minuto, strofina le zone più incrostate con una spugnetta e risciacqua il tutto, facendo poi attenzione ad asciugare bene.

Questo metodo è l’ideale anche per togliere il calcare dai rubinetti e lavare i fornelli in acciaio, che spesso risultano i più ostici. Se invece possiedi un piano cottura a induzione fai attenzione a non rovinarlo con una spugna troppo ruvida: per eliminare qualsiasi macchia dal piano a induzione ti basterà un panno umido in microfibra e nient’altro!

La lavastoviglie lascia macchie di calcare? Ecco come rimediare!

Se la tua lavastoviglie è molto vecchia, e non hai mai effettuato una manutenzione regolare con anticalcari specifici, sedimenti e incrostazioni sono inevitabili. Lavaggio dopo lavaggio, infatti, la lavastoviglie è soggetta alla formazione di calcare: questo accade sia all’interno degli elementi meccanici dell’elettrodomestico, sia alle stoviglie, che dopo qualche lavaggio possono già rovinarsi.

Il vetro, in particolare, è un materiale delicato e salta subito all’occhio quando i bicchieri si opacizzano: se inizi a notare i primi segnali del vetro rovinato dal calcare, allora significa che è ora di effettuare una profonda pulizia del tuo elettrodomestico! Togliere il calcare dalle pentole, invece, è possibile? Ti basterà riempirle d’acqua, portarle ad ebollizione e lasciarle riposare per due ore. Successivamente, lavale con il detersivo per piatti e gratta le zone più ostinate con una spugnetta ruvida.

Le lavastoviglie più moderne, come Brava di Candy, hanno sistemi di auto-pulizia del filtro, progettati per agire in autonomia e lavare l’interno della macchina, così da ottenere sempre risultati ottimali.

Con questi piccoli e pratici consigli non temerai più il formarsi del calcare e tutte le superfici di casa saranno pulite e splendenti!

Articoli correlati

Il funzionamento del microonde: come usarlo correttamente

Come fare

Il funzionamento del microonde: come usarlo correttamente
Il microonde ha rivoluzionato la nostra vita di tutti i giorni, ma ti sei mai chiesto qual è il funzionamento alla base? Scoprilo nel nostro articolo.
Conservazione del vino: come farlo durare di più

Come fare

Conservazione del vino: come farlo durare di più
Hai paura che la tua bottiglia di vino preferita non si conservi bene? Scopri tutti i nostri consigli su come fare a farla durare più a lungo!
Perché la lavastoviglie non asciuga i piatti

Come fare

La lavastoviglie non asciuga i piatti: cosa fare
La tua lavastoviglie lava perfettamente i piatti ma non li asciuga? Scopri nel nostro ultimo articolo come mai può succedere e come risolvere il problema!
Come lavare l’abbigliamento invernale? Consigli e trucchi utili

Come fare

Come lavare i capi invernali in vista del cambio di stagione

Articolo Precedente

Come fare

San Valentino: come apparecchiare una tavola romantica per due

Articolo Successivo
San Valentino