BlogHow To
Mai più bicchieri opachi dopo la lavastoviglie
20/05/21
Come avere bicchieri brillanti dopo il lavaggio in lavastoviglie

Mai più bicchieri opachi dopo il lavaggio in lavastoviglie, con qualche accortezza e i prodotti giusti otterrai il risultato sperato

La lavastoviglie è ormai un elettrodomestico indispensabile per la cura della casa. Pratica, economica e veloce, fa risparmiare molto tempo durante le sessioni di pulizia domestica o dopo una cena con qualche amico, ma cosa può succedere se non si presta attenzione alla sua corretta manutenzione? Una delle cose più fastidiose è svuotarla e accorgersi che i bicchieri sono opachi. È davvero possibile avere bicchieri brillanti dopo un lavaggio in lavastoviglie? La risposta è sì, bisogna solo mettere in pratica qualche piccolo consiglio.

Bicchieri opachi dopo il lavaggio in lavastoviglie: non dimenticare il brillantante

Per ridare lucentezza ai bicchieri è importante avere sempre in casa del brillantante. Questo prodotto è la chiave per far splendere piatti e bicchieri, è pensato proprio per donare un’extra brillantezza e permettere di proteggere le stoviglie da macchie e aloni. Se usato nel modo corretto, favorisce un’asciugatura più rapida che evita quindi la formazione di macchie di calcare e aloni sul cristallo.

Il brillantante consente inoltre di far scivolare l’acqua via dai piatti e permette quindi di evitare il ristagno e la formazione di goccioline d’acqua. Il suo utilizzo è estremamente semplice: puoi trovare informazioni circa le dosi consigliate e le eventuali specifiche direttamente sulla confezione del prodotto.

Detergenti per stoviglie, tutto in una sola formula

Le moderne lavastoviglie hanno ormai una vasta gamma di funzionalità e la maggior parte sono anche a risparmio energetico. Ciò non toglie che bisogna prendersene cura per ottenere i risultati migliori. Per avere bicchieri brillanti dopo il lavaggio in lavastoviglie è consigliabile inserire le Tabs detergenti all in one di Care+Protect: si tratta di particolari detergenti per stoviglie ad azione salina in grado di proteggere anche le stoviglie più delicate, come i cristalli.

Sono efficaci contro lo sporco più ostinato e donano un’extra brillantezza senza lasciare aloni. Le loro particolari caratteristiche consentono di lasciare una pellicola idrosolubile sulle stoviglie che evita la formazione di macchie di calcare.

Può capitare anche di captare cattivi odori sui bicchieri dopo il lavaggio in lavastoviglie, le tabs permettono di neutralizzarli rilasciando gradualmente un fresco profumo

Cura dei bicchieri: qualche consiglio in più per un risultato perfetto

La cura e la manutenzione della lavastoviglie sono alla base di un processo di pulizia ottimale, tuttavia, ci sono anche altri accorgimenti importanti per ottenere un risultato perfetto.  

  • Prima di inserire i bicchieri in lavastoviglie accertati che non ci siano macchie incrostate, attenzione in particolare al vino rosso e al pomodoro: sciacqua bene il vetro con un po’ di sapone prima di metterlo in lavastoviglie.
  • Una volta terminato il ciclo di lavaggio, invece, apri lo sportello della lavastoviglie per far uscire il vapore. Se ti accorgi che rimane qualche gocciolina d’acqua, asciugala con un panno asciutto in microfibra o uno straccio in cotone.

Insomma, basta davvero poco per ottenere un risultato perfetto: prenditi cura della lavastoviglie e scegli i prodotti giusti, i tuoi bicchieri saranno sempre splendenti e profumati.

Articoli correlati

SOS ghiaccio in frigo: ecco cosa fare

How To

SOS ghiaccio in frigo: ecco cosa fare
Perché si forma il ghiaccio nel frigo, i consigli per evitarlo.
Come disinfettare le scarpe?

How To

Come disinfettare le scarpe in lavatrice
Come disinfettare le scarpe in lavatrice, i consigli utili.
Candy RapidÒ: come sfruttare al meglio i suoi cicli rapidi

How To

Candy RapidÒ: come sfruttare al meglio i suoi cicli rapidi
Scegliere il giusto ciclo di lavaggio può farti risparmiare tempo e preservare la qualità dei capi. Continua a leggere per scoprire come sfruttare al meglio tutti i cicli speciali di Candy RapidÒ.

How To

Cantinetta intelligente di Candy: come gestire facilmente i tuoi vini

Articolo Precedente

Soluzioni Smart

Quanto consuma una cantinetta per il vino?

Articolo Successivo