La lavastoviglie: come funziona e come usarla
20/12/23

Il funzionamento della lavastoviglie: come usarla correttamente

Non solo ci libera dal tedio del lavaggio a mano di piatti e posate, ma garantisce anche un'igiene superiore e un risparmio significativo di acqua ed energia, se utilizzata correttamente. Eppure, la lavastoviglie non è ancora diventata l'elettrodomestico che ha un posto assicurato nella cucina di ogni casa italiana. A guardare i dati recenti, diffusi dall’Istat, solo la metà degli italiani ne ha una. Sono soprattutto le famiglie del Nord a possederla, con il primato alla Provincia autonoma di Bolzano, dove il 71,3 per cento delle famiglie la utilizza contro il 37 per cento delle famiglie del Mezzogiorno.
Sarà per una certa diffidenza verso un meccanismo che non tutti conoscono bene o forse perché si pensa che i piatti lavati a mano vengano più puliti, che c’è ancora chi non ha ceduto alla lavastoviglie il compito di lavare i piatti? Scopriamo come funziona la lavastoviglie e come è possibile sfruttare al meglio tutte le sue potenzialità, con tutti i vantaggi che ne conseguono: risparmio di acqua e di energia, piatti perfettamente igienizzati, e tanta comodità guadagnata. 

Come funziona la lavastoviglie: una magia in tre tempi

Una lavastoviglie moderna è un capolavoro di ingegneria che combina meccanica, termodinamica e chimica. Al suo interno, una volta caricata di stoviglie e aggiunto il detergente, si svolge un processo ciclico che inizia con il prelavaggio, una fase in cui l'acqua viene spruzzata sulle stoviglie per rimuovere i residui più superficiali. Segue il lavaggio principale, con acqua più calda e detergente, che scioglie e rimuove lo sporco più ostinato. Dopo il risciacquo, che elimina i residui di detergente, i piatti si asciugano per evaporazione naturale o con l'ausilio di calore aggiuntivo. In tre tempi si riassume tutta la perfezione di come funziona la lavastoviglie.

Come funziona la lavastoviglie: detergenti e brillantante

Il detergente gioca un ruolo cruciale: deve essere efficace contro lo sporco ma delicato sulle stoviglie. Esistono in commercio vari tipi di detergenti, dai classici in polvere ai più moderni tabs, che spesso includono funzioni di sale e brillantante. La scelta dipende dalla durezza dell'acqua e dal tipo di stoviglie da lavare. Per esempio, il vetro richiede un detergente che prevenga la formazione di aloni. 

Il brillantante è un additivo che viene rilasciato durante l'ultimo risciacquo proprio per prevenire la formazione di aloni e macchie d'acqua, lasciando soprattutto i bicchieri e le posate brillanti. Funziona abbassando la tensione superficiale dell'acqua, permettendo così che scivoli via più facilmente dalle superfici, evitando le gocce che asciugandosi lasciano segni. L'uso del brillantante è consigliato, ma non sempre necessario. Alcuni detersivi includono già sostanze con la funzione brillantante. Se, però, noti che le stoviglie escono opache o con aloni, significa che devi aggiungere brillantante. Molti modelli di lavastoviglie hanno un indicatore che segnala quando è il momento di farlo. 

Come funziona la lavastoviglie: la manutenzione regolare

Per assicurare una lunga vita alla lavastoviglie, è importante dedicarsi alla sua manutenzione regolare. Almeno una volta al mese devi occuparti della pulizia dei filtri e della pulizia interna con prodotti che eliminano residui di cibo e calcare, mantenendo efficienti le prestazioni e prevenendo guasti. Per non dimenticarti quando devi pulire il filtro della lavastoviglie, c’è l’App di Candy che tiene traccia del programma di manutenzione adatto e ti consente di avviare direttamente il ciclo “Autocleaning” per pulire e igienizzare il cestello. 

Sai perché è importante aggiungere il sale regolarmente? Bisogna mettere il sale nella lavastoviglie perché serve ad ammorbidire l'acqua utilizzata durante i lavaggi. L'acqua dura, ovvero ricca di calcio e magnesio, può causare depositi di calcare all'interno dell’elettrodomestico e sulle stoviglie e finisce per compromettere la durata della lavastoviglie oltre che l'efficacia del lavaggio. Il sale, inserito nell’apposito scomparto che di solito si trova sul fondo della lavastoviglie, serve per rigenerare la resina dello scambiatore ionico, che ha il compito di catturare i minerali responsabili della durezza dell'acqua.

La frequenza con cui devi aggiungere il sale dipende dalla durezza dell'acqua e dalla frequenza di utilizzo della lavastoviglie. Le lavatrici Candy te lo segnalano con una spia sul display della lavastoviglie, così sai sempre quando è ora di ricaricare il serbatoio del sale. 

Oltre all'aggiunta di sale e brillantante, per fare funzionare la lavastoviglie correttamente e a lungo nel tempo è importante anche occuparsi della pulizia in tutte le sue parti. Oltre a rimuovere dal filtro i residui di cibo che emettono cattivi odori, devi:

  • pulire periodicamente gli ugelli degli spruzzatori che possono ostruirsi con residui;
  • pulire bene le guarnizioni di tenuta intorno alla porta perché assicurano una chiusura ermetica;
  • eseguire periodicamente un ciclo di lavaggio a vuoto con un prodotto specifico, o con del bicarbonato, per pulire e sgrassare l'interno della lavastoviglie.

Una corretta manutenzione migliora le prestazioni della tua lavastoviglie, e contribuisce anche a ridurre i consumi di energia e acqua, per un approccio più sostenibile e per ridurre i costi in bolletta.

Come fare funzionare la lavastoviglie meglio

Le lavastoviglie moderne offrono una varietà di programmi di lavaggio, ognuno progettato per specifiche esigenze. Il programma eco, ad esempio, è ideale per il carico quotidiano per risparmiare energia e acqua. I programmi intensivi sono pensati per stoviglie particolarmente sporche, come pentole e padelle. Per il carico leggero o per stoviglie poco sporche, i programmi rapidi o a mezzo carico sono la scelta giusta, garantiscono risultati ottimali in meno tempo e con un minore consumo di risorse. Per non avere dubbi, usa l’app di Candy. Devi solo selezionare quali stoviglie lavare, il livello di sporco e il carico: l’app di Candy ti indica il ciclo di lavaggio adatto per ottenere risultati perfetti. 

Scarica l’app Candy sul tuo smartphone e potrai usarla anche per controllare la lavastoviglie da remoto: comodo e smart.

Articoli correlati

Il funzionamento del microonde: come usarlo correttamente

Come fare

Il funzionamento del microonde: come usarlo correttamente
Il microonde ha rivoluzionato la nostra vita di tutti i giorni, ma ti sei mai chiesto qual è il funzionamento alla base? Scoprilo nel nostro articolo.
Conservazione del vino: come farlo durare di più

Come fare

Conservazione del vino: come farlo durare di più
Hai paura che la tua bottiglia di vino preferita non si conservi bene? Scopri tutti i nostri consigli su come fare a farla durare più a lungo!
Perché la lavastoviglie non asciuga i piatti

Come fare

La lavastoviglie non asciuga i piatti: cosa fare
La tua lavastoviglie lava perfettamente i piatti ma non li asciuga? Scopri nel nostro ultimo articolo come mai può succedere e come risolvere il problema!
Come risparmiare sull'energia elettrica in casa

Come fare

Risparmiare sull'energia elettrica a casa: come fare

Articolo Precedente

Come fare

Come regolare correttamente la temperatura del congelatore

Articolo Successivo
La temperatura del congelatore: come impostarla