BlogCome fare
Piano cottura in acciaio: come pulirlo senza rovinarlo
13/12/23

Come pulire perfettamente il tuo piano cottura in acciaio

Conoscere le tecniche più diffuse, per decidere come pulire il piano cottura in acciaio, ti permette di adottare il metodo che per te è più comodo e che ti dà risultati migliori. E poi ti aiuta anche a capire quali sono i prodotti o le abitudini da evitare durante la pulizia, così da mantenere tutti gli elettrodomestici come il piano cottura in acciaio, lucidi, brillanti, perfettamente puliti e senza graffi. 

L'acciaio inossidabile è un materiale da cucina molto popolare, di grande qualità e dura a lungo nel tempo. Tra le sue caratteristiche ci sono parecchi assi nella manica: ha una grande capacità di resistere al calore, non è vulnerabile alla ruggine ed è resistente ai batteri. Lo si trova spesso non solo nel piano cottura ma anche nelle cucine professionali interamente in acciaio. Nelle cucine delle nostre case siamo abituati a vedere lavelli, cappe e piano cottura in acciaio, ma le sue qualità igieniche rendono questo materiale perfetto e moderno anche per rivestire i mobili, per grandi e piccoli elettrodomestici, e per i paraschizzi che, se sono in acciaio, convivono con tutte le attività della cucina senza correre rischi di rovinarsi facilmente. 

Eppure, nonostante gli evidenti vantaggi, serve cautela quando arriva il momento di fare le pulizie, per non lasciare impronte e graffi che rovinano l’aspetto elegante e luminoso di questo materiale inossidabile. Ecco perché è importante sapere come pulire il piano cottura in acciaio, quello che è più spesso a contatto con sostanze unte e cibi che macchiano e incrostano. Una volta che hai imparato come trattare i fornelli, risulta ancora più facile e automatico pulire anche tutti gli altri piani in acciaio della cucina.

Come pulire il piano cottura in acciaio ogni giorno

Rimuovere il cibo carbonizzato e le incrostazioni di grasso dai piani cottura in acciaio inossidabile è uno dei compiti più difficili che scandiscono la routine delle pulizie in cucina. Il punto di partenza per togliere efficacemente lo sporco senza graffiare l'acciaio è attrezzarsi con spugne e prodotti adatti. Per gli elettrodomestici più sporchi, come quando devi pulire il piano cottura in acciaio o il forno, devi procurarti un prodotto sgrassante adatto. Perfetto Care Protect Eco, sgrassatore concentrato multisuperficie a base di materie prime vegetali biodegradabili e adatto a rimuovere velocemente lo sporco più ostinato. Usa una spugna antigraffio, come per esempio quelle in microfibra, per riuscire a grattare via le incrostazioni senza rovinare la superficie in acciaio. Vaporizza la zona con il prodotto detergente e passa la spugna seguendo la direzione delle venature. Risciacqua bene e, quando hai finito di pulire il piano di cottura in acciaio, con un panno pulito e asciutto passalo su tutta la superficie, per lucidare ed eliminare ogni alone.

Quando pulire il piano cottura incrostato

Il modo migliore per avere un piano cottura dall’aspetto sempre nuovo è pulire ogni volta che lo usi. Se ti ricordi di nettare i fornelli al termine di ogni utilizzo, facendo attenzione a rimuovere subito le macchie di cibo, prima ancora che diventino solide e formino incrostazioni, non ti ritroverai a dover lottare con lo sporco difficile. Per tenere pulito il piano di cottura in acciaio, ti basta spendere ogni sera qualche minuto per usare il prodotto sgrassante con la spugna e poi lucidare. Una volta alla settimana, però, ti conviene dedicarti a un’operazione più approfondita. Vediamo come pulire il piano cottura in acciaio una volta alla settimana. 

  • Prima di tutto, rimuovi la griglia superiore e lasciala a mollo in acqua calda e un detergente neutro. 
  • Se ci sono dei depositi di grasso o di cibo sul piano cottura, versa dell’acqua bollente, qualche goccia di detersivo liquido per piatti e massaggia con una spugna che non lascia graffi. 
  • Se il detersivo non è sufficiente, puoi creare una pasta morbida con bicarbonato di sodio e acqua. Lasciala agire e poi con la spugna rimuovi l’incrostazione che risulterà ammorbidita. 
  • Quindi procedi come di abitudine alla pulizia dei fornelli con il prodotto sgrassante. 
  • Infine, togli le incrostazioni dalla griglia, pulisci e asciuga con un panno, prima di ricollocarla sul piano di acciaio pulito e asciutto.

La cosa da non fare quando pulisci il piano cottura in acciaio

Ci sono anche dei metodi che è meglio evitare di adottare per pulire il piano cottura in acciaio. Alcuni prodotti e panni per i lavori domestici possono danneggiare le superfici in acciaio. Innanzitutto, mai usare le pagliette e le spugne abrasive perché graffiano irrimediabilmente la superficie liscia dell’acciaio e rovinano l’estetica della cucina. Non dimenticarti di asciugare le gocce d’acqua. Soprattutto nelle città dove l’acqua del rubinetto è molto calcarea. Oltre a sapere come lavare il piano cottura in acciaio, è importante anche sapere come farlo brillare. Non servono prodotti specifici, l’importante è asciugare il piano alla fine della pulizia. Una volta che è asciutto, va solo massaggiato con un panno morbido. Mai usare la carta da cucina perché, anche se sembra delicata, in realtà lascia un’antiestetica patina di graffi: leggeri ma visibili. 

Articoli correlati

Perché la lavastoviglie non asciuga i piatti

Come fare

La lavastoviglie non asciuga i piatti: cosa fare
La tua lavastoviglie lava perfettamente i piatti ma non li asciuga? Scopri nel nostro ultimo articolo come mai può succedere e come risolvere il problema!
L'asciugatrice non scalda i vestiti: cause e soluzioni

Come fare

Cosa fare quando l'asciugatrice non scalda i vestiti
L'asciugatrice ti consente di avere capi caldi, profumati e perfettamente asciutti. Cosa fare quando non li scalda più? Scoprilo nel nostro articolo!
Come risparmiare sull'energia elettrica in casa

Come fare

Risparmiare sull'energia elettrica a casa: come fare
Scopri consigli utili per ridurre il consumo energetico in casa: risparmia sui costi e sull'energia elettrica sulla bolletta con il nostro ultimo articolo!
Piumone in lavatrice: consigli per lavarlo al meglio

Come fare

3 consigli per lavare il piumone in lavatrice

Articolo Precedente

Soluzioni Smart

Perché la lavatrice non fa la centrifuga: come fare

Articolo Successivo
La lavatrice non fa la centrifuga: ecco perché