BlogSoluzioni Smart
Piani cottura
29/04/15
Piani cottura a gas o a induzione, quale scegliere

Scegliere il piano cottura più adatto alle tue esigenze non è una cosa banale. Ogni tipologia ha i suoi pro e contro. Questa guida vuole aiutarti a decidere fra piani cottura elettrici, a induzione o a gas.

Piani cottura a gas: pro e contro

Forse non tutti lo sanno ma i piani cottura elettrici si suddividono in due tipologie: radianti e alogeni. Quelli radianti basano il loro funzionamento grazie al riscaldamento di una resistenza elettrica, mentre i piani di cottura elettrici alogeni vengono alimentati da luci alogene, per l’appunto, a infrarossi. In comune hanno un rivestimento in vetroceramica, materiale infrangibile, praticamente incorruttibile e resistente ad altissime temperature.

Piani cottura elettrici: vantaggi e svantaggi

Dobbiamo suddividere i piani elettrici in due tipologie: radianti e alogeni. I primi funzionano grazie al riscaldamento di una resistenza elettrica, i secondi sono alimentati da luci alogene a infrarossi; entrambi sono rivestiti in vetroceramica, un materiale infrangibile, praticamente incorruttibile e resistente ad altissime temperature.

I pro di questo tipo di piani cottura sono nella praticità e nella sicurezza, non hanno ugelli che possono ostruirsi ed essendo completamente piatti risultano molto facili da pulire. Fra i contro, banalmente, non funzionano in caso di blackout elettrico.

Piani cottura a induzione: pregi e difetti

I piani cottura a induzione sono alimentati da corrente elettrica e sono rivestiti in vetroceramica come quelli elettrici, si differenziano da questi per delle speciali bobine che generano un campo magnetico che si converte in calore. Questa caratteristica fa sì che possano essere usati solo alcuni tipi di pentole, progettate e realizzate ad hoc per questo tipo di piano.

I pregi dei piani a induzioni sono molteplici: garantiscono una cottura uniforme e rapida dei cibi e sono facili da pulire e, cosa non da meno, hanno il massimo rendimento con la minima dispersione energetica. Altro aspetto da non sottovalutare nella scelta di questo tipo di piano è il fatto che operano a temperatura molto più basse rispetto agli altri, questo evita il rischio ustioni ed è molto importante qualora in casa ci siano bambini.

Piani cottura: come scegliere, le prestazioni

Un esempio sulle prestazioni può aiutarti a sciogliere i dubbi su quale sia la scelta migliore per l’acquisto del piano cottura più adatto alle tue esigenze. Si pensi di dover far bollire un litro d’acqua in una pentola con diametro di 15 cm: su un piano cottura a gas ci vorranno 5 minuti, su un piano cottura elettrico 7/8 minuti, su un piano cottura a induzione 3 minuti.

Candy offre una vasta gamma di piani cottura di tutti i tipi e di tutte le dimensioni: trova online quello adatto a te, siamo in grado di soddisfare tutte le esigenze e tutte le tasche, prodotti di qualità al giusto prezzo, scopri i nostri piani cottura, sfoglia il catalogo completo o vieni a trovarci in uno dei nostri punti vendita.

Articoli correlati

come ridurre gli sprechi nella tua lavanderia

How To, Soluzioni Smart

Candy RapidÒ: come ridurre gli sprechi nella tua lavanderia
La lavatrice Candy RapidÒ è dotata di tante funzionalità pensate per un bucato più sostenibile. Vai avanti per scoprire come può diventare un’ottima alleata per risparmiare energia, denaro e detersivo.
Come utilizzare un forno compatto con microonde

How To, Soluzioni Smart

Come utilizzare un forno compatto con microonde
Come utilizzare un forno compatto con microonde per risultati perfetti.
Come organizzare una taverna: soluzioni smart per ricevere gli ospiti

How To, Soluzioni Smart

Come organizzare una taverna
Idee e spunti per organizzare una taverna con soluzioni smart.

How To

Come funziona la partenza ritardata della lavatrice

Articolo Precedente

Soluzioni Smart

Differenze tra forno statico e forno ventilato

Articolo Successivo