BlogCome fareSoluzioni Smart
Come lavare le tende in lavatrice senza fare errori
21/05/22

Come lavare le tende in lavatrice senza fare errori

Il mese di maggio è in genere il mese perfetto per portare a termine le pulizie di primavera e preparare la casa alla bella stagione. È l’occasione giusta per dedicarsi anche a quelle faccende domestiche che nella quotidianità si tende a rimandare, come il lavaggio delle tende.

Le tende danno quel tocco indispensabile alla tua casa: completano l’ambiente e conferiscono calore e personalità ad ogni stanza. Ma come lavarle nel modo corretto senza rischiare di rovinarle o stropicciarle troppo?

In questa semplice guida vediamo come dare nuova vita ai tendaggi di casa, grazie ai consigli utili per lavare in lavatrice le tue tende senza rovinarle.

Lavare le tende in lavatrice: alcune informazioni preliminari

Prima di mettere le tende in lavatrice occorre sapere di quale materiale sono fatte. Non tutti i tessuti, infatti, sono adatti per il lavaggio in acqua.

Le tende di casa possono essere in lino, seta, cotone o altri tessuti sintetici. In base alla tipologia di tessuto con il quale sono realizzate, è possibile valutare se lavarle o meno in lavatrice e a quanti gradi impostare il lavaggio.

Anche l’uso del prodotto giusto è importante: per il lavaggio delle tende, infatti, è consigliabile utilizzare prodotti delicati ma efficaci a basse temperature, come il detersivo ecologico concentrato della linea Care+Protect.

È bene anche sapere che è necessario rimuovere gli eventuali ganci di supporto delle tende per evitare che possano staccarsi e rovinare la lavatrice durante il lavaggio.

Infine, prima di procedere con il lavaggio, è consigliabile caricare il cestello avendo cura di non fare un carico sovrabbondante: questo eviterà di stropicciare eccessivamente le tende. Nel caso in cui i drappi da pulire siano colorati, bisognerà avere cura di inserire anche un foglietto acchiappa-colore.

Lavare le tende in lavatrice: come scegliere gradi e centrifuga

Qualora la lavatrice abbia un programma specifico per le tende lo si potrà impostare seguendo le indicazioni riportate sull’etichetta. In generale per le tende di cotone si potrà impostare il programma Delicato a 30° con centrifuga a 600.

Le tende bianche, invece, possono essere lavate a 40°, mentre quelle sintetiche trasparenti vanno lavate a 30°. Discorso a parte meritano le tende di lino e quelle di seta, materiali più delicati e da trattare in modo specifico. Per quanto riguarda il lino, infatti, la centrifuga può essere impostata a 400 giri o 800 nel caso in cui si tratti di lino stropicciato. Un basso numero di giri è l’ideale anche per le tende di seta, in questo caso è bene non superare i 500.

Inoltre, con le lavatrici smart e innovative di Candy, è possibile sfruttare funzioni progettate per facilitare il lavaggio. Essendo interamente connesse grazie all’app Candy e all’app hOn, infatti, consentono di controllare da remoto i lavaggi o di impostare un reminder per i propri programmi preferiti.

Consigli per non stirare le tende dopo il lavaggio

Il passaggio successivo al lavaggio, si sa, è quello dello stiraggio. Talvolta, però, stirare le tende non è conveniente: con tessuti che sono particolarmente delicati, si potrebbe correre il rischio di rovinarli. Per evitare di stirare le tende, una volta lavate, quindi, è necessario seguire alcune preziose indicazioni:

  • Preferire lavaggi brevi;
  • Lavare a basse temperature;
  • Non lasciare le tende in lavatrice prima di stenderle, per evitare che le pieghe e le grinze si fissino;
  • Aggiungere un po’ di ammorbidente al lavaggio: questo creerà una sottile patina che proteggerà i tessuti dalla formazione di pieghe.

Oltre a seguire questi accorgimenti, durante il lavaggio delle tende, è consigliabile stenderle in verticale e usare le mollette in punti strategici, come gli angoli, per evitare che ne rimanga la forma nei punti più visibili.

Seguendo questi consigli, potrai sbarazzarti del ferro da stiro… almeno per quanto riguarda le tende di casa!

Come lavare le tende in base al tessuto

Ci sono consigli e accorgimenti che valgono universalmente, qualsiasi sia il tessuto delle tende da lavare. Ogni materiale, però, ha caratteristiche ed esigenze specifiche, specialmente se si parla di tessuti delicati come il lino e la seta.

Ecco, quindi, alcune utili indicazioni per prendersi cura delle proprie tende in lino o seta.

Come lavare tende di lino in lavatrice: guida completa

Esistono diverse varietà di lino: garzato, stropicciato, lino-lana e la tela di lino. Vediamo, per ognuna, come impostare il corretto lavaggio in lavatrice.

Tende in lino garzato

Si tratta dei tendaggi realizzati in lino leggero, quello a trama più larga. Per la pulizia di queste tende, il consiglio è quello di fare due risciacqui, senza centrifuga, prima del lavaggio vero e proprio.

Imposta il programma delicato a 30° con centrifuga a 400. Finito il lavaggio, stendi le tende, possibilmente appendendole dall’alto. Quando sono ancora un po’ umide, procedi con la stiratura, avendo cura di seguire sempre il senso orizzontale, con un ferro da stiro a temperatura media.

Tende di lino stropicciato

Per le tende realizzate con questo tipo di lino, procedi allo stesso modo di quelle in lino garzato, ma con la centrifuga a 800. Possono essere rimesse alle finestre quando ancora umide, in quanto non c’è bisogno di stirarle.

Tende di lino-lana: come si puliscono

Si tratta di un tipo di lino molto delicato, è bene quindi venga utilizzato un tipo di programma per delicati con temperatura di massimo 30° e centrifuga a non più di 400 giri.

Tende in tela di lino: come si lavano

È la varietà di lino più robusta, queste tende possono essere lavate anche a 40°, sempre con un programma delicato. Per evitare che si stropiccino, evita la centrifuga e aggiungi un po’ di amido per rendere più facile la stiratura, che va fatta con le tende ancora umide e il ferro a temperatura medio-alta, procedendo sempre in senso orizzontale.

Come lavare tende di seta in lavatrice: consigli utili

La seta è uno dei tessuti più delicati oggi in commercio. Prima di mettere in lavatrice le tende realizzate con questo materiale, verifica che siano lavabili in acqua perché, solitamente, il consiglio è di lavarle a secco.

Utilizza un programma per delicati a massimo 30° di temperatura e abbi cura di lavare i pannelli delle tende, inserisci uno massimo due teli alla volta ed evita di usare la centrifuga.

Terminato il lavaggio, se possibile appendi le tende dall’alto, facendo in modo che siano completamente stese. Se volessi anche stirarle, fai attenzione a utilizzare il ferro a bassa temperatura e senza vapore.

Come lavare le tende con applicazioni

Alcune tende riportano accessori fissi e applicazioni – come ganci o occhielli – che ne impreziosiscono l’estetica e, allo stesso tempo, permettono di appendere la tenda lungo l’apposito bastone. Ma come si lavano le tende con ganci o occhielli in modo adeguato?

La risposta varia in base al materiale degli occhielli stessi, i quali possono essere realizzati in legno, metallo o plastica.

Come lavare le tende con ganci o occhielli in legno

Se la tenda riporta applicazioni o occhielli in legno, bisognerà prestare attenzione a lavarle con cura evitando, però, che questi vengano a contatto con l’acqua. Le tende di questo tipo possono essere lavate solo manualmente evitando, appunto, che si bagnino.

Come lavare le tende con applicazioni in metallo

Gli occhielli in metallo rischiano di rovinarsi se esposti in modo prolungato all’acqua o all’umidità. Perciò, anche in questo caso è consigliabile lavare a mano le tende, prestando attenzione a non bagnare il metallo.

Lavare le tende con applicazioni in plastica

La plastica è un materiale resistente che non necessita di particolari attenzioni. In questa circostanza, quindi, se le tende presentano occhielli, decorazioni o ganci in plastica, si potrà optare per il lavaggio in lavatrice avendo sempre cura di impostare una velocità di centrifuga limitata. Un’ulteriore accortezza che si può avere durante il lavaggio delle tende che presentano applicazioni in plastica è quella di inserire la tenda in un apposito sacchetto prima del lavaggio in lavatrice.

Se stai per iniziare a darti da fare con le pulizie di primavera, ora che hai tutte le informazioni che ti servono, non ti resta che iniziare proprio con loro: le tende!

Articoli correlati

Mare o montagna? Ecco come fare una lavatrice perfetta dopo le vacanze!

Come fare

Mare o montagna? Ecco come fare una lavatrice perfetta dopo le vacanze!
Rientro dalle vacanze? Come fare una lavatrice perfetta!
Quattro trucchi per affrontare il rientro dalle vacanze estive.

Come fare

Quattro trucchi per affrontare il rientro dalle vacanze estive.
Qualche suggerimento per riprendere la routine al ritorno dalle ferie.
Organizzare al meglio dispensa e frigorifero

Come fare, Soluzioni Smart

Organizzare al meglio dispensa e frigorifero
Scopri come migliorare la gestione di dispensa e frigorifero con qualche segreto

Come fare

Consigli per un arredamento pet friendly

Articolo Precedente

Come fare

Cosa mettere in valigia per un weekend fuori città

Articolo Successivo