BlogHow ToSoluzioni Smart
Piani cottura
29/04/15

Non so scegliere fra piani cottura elettrici, a induzione e a gas. Mi date qualche suggerimento?

Quando si tratta di scegliere un piano cottura tra quelli a gas, elettrici e a induzione hai l'imbarazzo della scelta e ognuno ha i suoi vantaggi. Scopriamoli insieme.

I piani cottura a gas

I classici piani cottura a gas sono i più diffusi ed economici esistenti in commercio, ma sono anche quelli che hanno le prestazioni più basse e il maggior tasso di dispersione energetica. Tra i loro vantaggi ricordiamo il prezzo contenuto, la compatibilità con tutti i tipi di pentole e tegami, il funzionamento anche in assenza della corrente elettrica.

I piani cottura elettrici

Dobbiamo suddividere i piani elettrici in due tipologie: radianti e alogeni. I primi funzionano grazie al riscaldamento di una resistenza elettrica, i secondi sono alimentati da luci alogene a infrarossi; entrambi sono rivestiti in vetroceramica, un materiale infrangibile, praticamente incorruttibile e resistente ad altissime temperature.

Rispetto ai fornelli a gas sono più pratici e sicuri, sprovvisti di ugelli che si possano ostruire e completamente piatti, quindi molto facili da pulire.

I piani a induzione

Come i piani cottura elettrici anche quelli a induzione sono alimentati da corrente elettrica e sono rivestiti in vetroceramica, ma sono dotati di speciali bobine in grado di generare un campo magnetico che si converte in calore motivo per cui è necessario utilizzare delle pentole adatte a questo tipo di piani.

Sono molti i vantaggi dei piani a induzione fra cui la cottura uniforme e rapida dei cibi e la facilità di pulizia. Un’altra caratteristica che rende consigliabile la scelta di questo tipo di piani se in casa ci sono bambini, sono le temperature più basse che vengono raggiunte dal piano stesso, cosa che previene il rischio di ustione.

Le differenti prestazioni dei piani cottura

Per renderti conto della differenza fra i piani cottura immagina di dover portare a ebollizione un litro d'acqua in una pentola dal diametro di 15 cm: su un piano a gas occorreranno 5 minuti, su un piano elettrico 7-8 minuti, mentre su un piano a induzione solo 3 minuti, con il massimo rendimento e la minima dispersione energetica.

Quale piano cottura scegliere?

Ogni piano cottura ha i suoi vantaggi quindi ti consigliamo di scegliere a seconda delle tue esigenze e priorità: consumo energetico, risparmio economico, tempo, spazio etc. Candy ti offre una vasta gamma di piani cottura di tutti i tipi e di tutte le dimensioni: trova online quello adatto a te!

Articoli correlati

Come pulire il forno di casa

How To

Come faccio a pulire il vetro interno del forno della cucina?
Alzi la mano chi non è mai entrato in crisi per la pulizia del forno della cucina! Soprattutto se sei un cuoco provetto sai che le incrostazioni di grasso e di olio non perdonano. Tra le faccende domestiche, senza dubbio questa è...
Se seleziono la partenza ritardata sulla mia lavatrice GrandÒ simply-Fi, il detersivo liquido entrerà in contatto con i panni prima che inizi il lavaggio?

How To, Soluzioni Smart

Se seleziono la partenza ritardata sulla mia lavatrice GrandÒ simply-Fi, il detersivo liquido entrerà in contatto con i panni prima che inizi il lavaggio?
Tutte le lavatrici Candy dotate di funzione di partenza ritardata, sia quelle simply-Fi che quelle non connesse tramite Wi-Fi, possono essere utilizzate con qualsiasi tipo di detersivo, incluso quello liquido.
I simboli delle etichette

How To

Cosa significano i simboli sulle etichette dei vestiti?
Vediamo cosa significano i simboli riportati e come si associano ai relativi programmi di lavaggio.

How To

Se seleziono la partenza ritardata sulla mia lavatrice GrandÒ simply-Fi, il detersivo liquido entrerà in contatto con i panni prima che inizi il lavaggio?

Articolo precedente

How To

Cosa significano i simboli sulle etichette dei vestiti?

Articolo successivo